CronacheUniversità

Per gli studenti è “Buona la prima” del neo Rettore

Si è tenuto ieri il primo Senato Accademico guidato del neo Rettore Francesco Basile. Sessione intensa e produttiva, che ha visto, tra le tante, l’ approvazione del parere sul bando Erasmus plus per il prossimo anno accademico, insieme a quello per il piano triennale; e la nomina della commissione che dovrà valutare attentamente i curricula dei componenti del Consiglio d’Amministrazione d’ Ateneo.

Ma per capire meglio come il mondo accademico ha vissuto la “Prima” del neo Rettore, abbiamo chiesto il parere degli studenti, ai quali il Professore Francesco Basile durante la campagna elettorale ha sempre mostrato parecchia attenzione. Tra questi abbiamo scelto il giovane Alessandro Lipera, del Dipartimento di Giurisprudenza di Catania, rappresentante degli studenti in seno al Senato Accademico, e presidente di una delle associazioni studentesche più longeve ed attive dell’intero Ateneo, l’associazione Controcampus. Ad onor del vero, su Alessandro Lipera, c’è da dire, che il giovane studente continua una lunga tradizione familiare all’interno dei movimenti studenteschi, infatti, i fratelli maggiori, Piero-che creò Controcampus diverse “generazioni di studenti” fa- e Luca Tancredi, furono anche loro sia rappresentanti degli studenti dell’Ateneo di Catania, sia attivisti dell’associazione che oggi, il “piccolo” di famiglia, rappresenta con orgoglio. Oggi i fratelli di Alessandro sono dei validi professionisti e continuato il loro impegno politico. Sicuramente i due non perdono occasione per dispensare al fratello consigli su strategie ed iniziative, anche se, nonostante la giovane età, sembra che Alessandro -che durante le scuole superiori è stato anche rappresentante d’istituto- abbia un innato talento e le idee ben chiare sul suo impegno all’interno del variegato mondo studentesco.

A Lui abbiamo chiesto sensazioni e aspettative sulla nuova gestione dell’Università di Catania, il giovane Lipera ha dimostrato di avere le idee chiare rispondendo così: “Finalmente all’interno del nostro Ateneo, e nel Senato Accademico, si respira quell’atmosfera di lavoro, pacificazione e serenità di cui c’è bisogno per portare a termine degli obiettivi importanti dal punto di vista dell’organizzazione didattica e dell’offerta formativa. L’Ateneo non é solo degli studenti, del personale e dei docenti, é una importante risorsa che può giocare un ruolo determinante per lo sviluppo della nostra città, e con un contesto del genere potremo tornare a ricoprire un ruolo centrale. Inoltre ho notato particolarmente l’impronta chirurgica e pragmatica di conduzione del Magnifico Rettore Prof. Basile, il quale ha invitato in seduta, per partecipare e relazionare, i dirigenti competenti per ogni area di trattazione. Con questi auspici l’entusiasmo della rappresentanza studentesca, e degli studenti tutti, non può altro che crescere. Partecipare alla vita attiva d’Ateneo, oltre che essere un nostro diritto, é un dovere non indifferente”.

Parole mature e cariche di entusiasmo, che lasciano ben sperare per il futuro l’Ateneo di Catania.

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati

Close