NewsTecnologia

Sicilia ultima regione nella banda ultralarga

I dati Istat sul livello di “digitalizzazione” dei servizi in Italia e sulle possibilità di poter liberamente scegliere tra le varie promozioni adsl e fibra non lasciano sorridere chi è al lavoro per superare il problema del digital divide. L’Italia infatti rimane ancora ben al di sotto della media europea, con un gap che si è ridotto a 6 punti percentuali, ma che continua comunque a far preoccupare chi deve rispettare la scadenza imposta dalla Ue.

In questo quadro, la situazione peggiore la devono vivere i siciliani, che condividono questa difficoltà con i calabresi. Tra le due Regioni la differenza sta però nel fatto che la Sicilia è stata molto più attiva nella firma di una serie di progetti e programmi che puntano alla cablatura della fibra nelle varie province. Come il caso di Catania e soprattutto Palermo che vanta al momento il più cospicuo impiego di capitali pari a 90 milioni di euro. Tuttavia i benefici concreti non si avranno prima della fine di quest’anno per buona parte delle unità familiari coinvolte e soprattutto quella del 2018.

Al momento gli effetti non si vedono proprio, soprattutto se si vede che il gap rispetto alla media europea nel caso siciliano è addirittura aumentato. E’ anche vero che non si può parlare di vero e proprio digital divide visto che, secondo Infratel, i siciliani che non hanno alcun tipo di copertura almeno adsl sono lo 0,6% del totale, ma nella maggioranza dell’isola le connessioni non offrono stabilità e buona qualità del segnale, ma soprattutto si può contare su velocità molto lente che non permettono di fruire al meglio dei servizi che seppur timidamente le pubbliche amministrazioni stanno cercando di implementare.

Dall’altra parte troviamo l’oltre 30% dei siciliani che ha già la banda ultralarga, ma ciò è frutto anche della realizzazione dell’87% dei programmi approvati negli ultimi anni. Si tratta comunque di una percentuale ancora troppo bassa considerato che l’obiettivo imposto dalla Ue parla di una soglia dell’80% raggiunto dalla banda di almeno 30 mega di velocità.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Close